Animatore Catalizzatore

Una delle funzioni più importanti che deve svolgere un animatore turistico all’interno di un villaggio è quella di essere un catalizzatore di rapporti tra gli ospiti presenti.

Troppo spesso questa attività viene sottovalutata e data per scontata. Del ricordo di una bella vacanza fa sempre parte l’aver allacciato nuovi rapporti, l’aver conosciuto nuove spersone, nuove storie, nuovi mondi; rompere però il muro di estraneità che ci separa dagli altri non è cosa facile, anche in un villaggio turistico. Ecco quindi che l’animatore, con la sua tecnica e il suo carisma può, e deve, intervenire favorendo i rapporti con gli ospiti e divenendo, quindi, un catalizzatore di rapporti… appunto.

È infatti importante che gli ospiti stringano una relazione con l’animatore; ma è altrettanto importante che, stringendo una relazione con l’animatore, riescano ad allacciarne una anche tra di loro.

A ben guardare quasi tutto quello che accade in un villaggio ha questo fine: i giochi, la creazione di squadre, le feste, il ballo, il mangiare insieme, i corsi sportivi collettivi. La nascita di nuovi rapporti avviene quindi in maniera quasi spontanea e, forse per questo, l’animatore non vi bada molto.

Il punto però è quello di accelerare queste dinamiche e di moltiplicarle in breve tempo; una settimana di vacanza è in fondo un tempo breve e riuscire a fare amicizia con qualcuno solo l’ultimo giorno è di una tristezza abissale.

Ecco allora qualche semplice consiglio per migliorare questa performance:

\

Allargare la conversazione

È tipico del lavoro di animatore parlare e conversare con gli ospiti. Questo avviene in molti momenti della giornata: in spiaggia, al bar, al ristorante, in giro per il villaggio. Ebbene non accontentatevi di una conversazione uno ad uno. Coinvolgete, appena possibile, il vicino di ombrellone, la persona al banco del bar accanto a voi ecc. Insomma quando iniziate una conversazione preoccupatevi di coinvolgere sempre più di un soggetto

\

Creare occasioni di collaborazione

In qualsiasi appuntamento (lezione sportiva, di ballo, gioco) create delle situazioni in cui agli ospiti sia necessario collaborare tra di loro. Detta così la cosa sembra banale; ma quanti istruttori, ad esempio di una ginnastica, prevedono sistematicamente nella propria lezione esercizi da svolgere in coppia? Quanti giochi vengono pensati per essere svolti in gruppo o in coppia anzichè in singolo? Analizzate il vostro operato sotto questo punto di vista e vedrete che potete migliorare su tutto!

\

Utilizzate in pubblico il nome degli ospiti

Chiamare gli ospiti con il proprio nome in pubblico (durante un gioco, una lezione sportiva, una qualsiasi attività) contribuisce a renderli familiari a tutti gli altri ospiti e quindi favorisce il contatto nei loro confronti. Pare una sciocchezza ma è molto più facile attaccare bottone con qualcuno di cui già si conosce il nome e qualche caratteristica piuttosto che con il signor nessuno. Provare per credere

Applicate sistematicamente questi semplici consigli e sarete animatori migliori e più coscienti, ma, soprattutto, vedrete migliorare visibilmente i vostri risultati.

Link sponsorizzati

Link sponsorizzati

Le immagini di questa pagina si riferiscono al Carnevale di Venezia, scopri di più su questa straordinaria festa.