Ping Pong

Il torneo di ping pong può essere giocato sia in singolo che in doppio. Per la formazione del tabellone fate riferimento alle informazioni contenute nella pagina dedicata ai tornei sportivi. Abbiate cura, semmai, di differenziare il torneo in base all’età dei partecipanti.

Vediamo allora le principali regole:

Battuta o Servizio

1. Per stabilire quale giocatore inizierà a servire o si tira a sorte o si fa uno scambio iniziale che inizia con la pallina lanciata con le mani invece che con la racchetta. Il vincitore di questo scambio preliminare avrà il diritto di servire per primo

2. Dopo 5 servizi consecutivi il diritto a servire passa all’avversario

3. Il giocatore che batte deve porre la pallina sul palmo della mano in maniera visibile, lanciarla in aria e colpirla al volo con la racchetta. Il tutto va eseguito sopra il piano immaginario indicato dalla superficie di gioco

4. Il servizio per essere valido deve battere una prima volta nel campo di chi serve, quindi superare la rete senza toccarla e battere nel campo di chi riceve. (in qualsiasi parte del campo in caso di singolo, nella metà destra di chi riceve nel caso di doppio)

5. Se la pallina, nello scavalcare la rete, la tocca:

  • se ricade nel campo avversario il servizio è nullo e va ripetuto
  • se esce dal campo senza toccarlo è punto per chi riceve
  • se ritorna nel campo di chi batte è punto per chi riceve

Rinvio

1. Il giocatore che riceve deve colpire la pallina con la racchetta e rimandarla nel campo avversario facendola battere sullo stesso. Il rinvio è valido anche se la palla tocca la rete prima di ricadere nel campo avversario 2. Non è consentito colpire al volo (prima cioè che la palla rimbalzi nel proprio campo)

Punto

1. Si segna un punto a proprio favore quando:

  • l’avversario non riesce a colpire la palla dopo un servizio o un rinvio validi
  • l’avversario esegue un rinvio non valido (palla che rimane nel suo campo o che non rimbalza in quello avversario)

Partita

1. Benché il regolamento ufficiale consideri come termine il raggiungimento degli 11 punti, nella prassi abituale si considerano i 21 punti come traguardo della partita stessa

2. Per la vittoria sono necessari 2 punti di scarto pertanto, qualora ci si trovi sul 20 pari si prosegue con il sistema dei ‘vantaggi’ fino a quando un giocatore non raggiunge il doppio vantaggio (2 punti di margine)

3. Una volta raggiunta la parità sul 20 a 20 il servizio passa di mano per un solo turno e quindi si procede con passaggi di mano ogni 2 turni di battuta

Link sponsorizzati

Link sponsorizzati