Tornei e giochi di carte

Il torneo di carte è una delle attività più tradizionali di ogni programma di animazione. Sembra la cosa più facile di questo mondo, ma ogni animatore sa che non è affatto così. I problemi iniziano già dalla scelta del mazzo di carte…

Riconoscere i mazzi di carte

Le agenzie di animazione sono solite dotare i propri staff di mazzi di carte diversi sia per permettere diversi tipi di gioco sia per accontentare le preferenze regionali o internazionali dei propri ospiti

semi-02 semi-05 semi-04 semi-03
mini flags-15 Cuori Quadri Fiori Picche
mini flags-12 Hearts Diamonds Clubs Spades
mini flags-11 Coeur Carreau Trèfle Pique
mini flags-14 Herz Karo Kreuz Pik
mini flags-13 Corazones Diamantes Tréboles Picas

Le carte più comuni sono quelle con i semi francesi. Vengono chiamate da Ramino quando si trovano in doppio mazzo da 54 carte l’uno (13 carte per seme, dall’1 al 10, 3 figure e 2 jolly). Vengono chiamate Francesi quando si trovano in mazzo singolo da 54 carte (vi sono molte varianti: da black jack, da stud poker… ma non è il caso di sottilizzare). Vengono chiamate Lombarde o Milanesi quando si trovano in mazzi da 40 carte (10 carte per seme di cui 3 figure e le restanti da 1 a 7); in questo caso anche la forma è diversa: sono più strette e simili a quelle regionali.

Vi sono poi numerosissime carte regionali, tra loro simili, ma le cui differenze sono fondamentali per i giocatori. Ormai poco utilizzate sono le Bolognesi, le Bresciane, le Genovesi, le Piemontesi, le Nuoresi, le Trevigiane, le Romagnole, leSarde, le Triestine, le Viterbesi. Il nome con cui vengono indicati i semi è sempre lo stesso: bastoni, coppe, denari e spade. Tutti sono mazzi di 40 carte. Quello che cambia è la grafica sia dei semi che delle figure.

Link sponsorizzati

Link sponsorizzati

Carte Napoletane

Quelli riportati sopra sono i semi delle carte Napoletane. Si distinguono dalle altre soprattutto per la forma dei bastoni che è simile ad una clava. In questi mazzi il fante è sempre una donna e il 3 di bastoni viene chiamato gatto mammone.

Carte Bergamasche

Nelle carte Bergamasche (di cui sopra vedete il 2) sono particolari sia le spade, in forma di scimitarre, sia i bastoni, in forma di manganelli. Una carta speciale di questo mazzo è il 4 di spade che ha una donnina disegnata al centro.

Carte Piacentine

Nelle carte Piacentine, come quelle sopra, i bastoni si distinguono per avere, invece, la forma di un tronco. Il 5 di spade è una carta particolare a motivo della decorazione floreale.

Carte Tedesche

Molti animatori lavorano in villaggi con clientela tedesca. Non dovrebbero stupirsi, allora di trovare un mazzo di carte con i semi francesi, ma con i colori come quelli che vedete sotto.

Carte tradizionali Tedesche

Tirolesi, austriaci e tedeschi sono anche abituati a giocare con carte tradizionali che hanno come seme la Ghianda, la Foglia, il Cuore e la Campana che in tedesco sono rispettivamente Eichel, Laub, Herz e Schellen.

Le regole del gioco

Il secondo problema che un animatore deve afforntare nell’organizzazione di un torneo è quello delle regole. Molti dei giochi più tradizionali, infatti, presentano variabili regolamentari regionali e tutti, ovviamente, ritengono le proprie regole quelle giuste. Non bisogna poi dimenticare che, in un villaggio, le regole migliori sono quelle che favoriscono il massimo della partecipazione e del divertimento.

Ecco allora che Animazione Turistica vi mette a disposizione, per i giochi più noti ed utilizzati, un regolamento utile ad ottenere il miglior risultato di animazione.

Il tabellone

L’ultimo problema da affrontare è quello della scelta del meccanismo del torneo. Per i giochi di carte la formula ideale è quella dell’ eliminazione diretta. In questo caso il numero ideale di partecipanti è 4, 8, 16, 32, 64 ecc. Se però il numero degli iscritti è diverso da quello indicato servono dei turni eliminatori. Sarà la sorte a decidere chi deve affrontare i preliminari. Vi proponiamo dei tabelloni già pronti per partecipanti da 3 a 16. Ricordate che nei tabelloni ad eliminazione diretta il numero di partite necessarie al completamento del torneo è uguale al numero dei partecipanti meno uno.

Tabellone a 3Tabellone a 4Tabellone a 5Tabellone a 6Tabellone a 7Tabellone a 8Tabellone a 9Tabellone a 10Tabellone a 11Tabellone a 12Tabellone a 13Tabellone a 14Tabellone a 15Tabellone a 16



Le immagini di questa pagina si riferiscono all’Hanami, scopri di più su questa straordinaria festa.